Dieta Chetogenica: ecco un esempio

Dieta Chetogenica: ecco un esempio

Nel precedente articolo abbiamo visto cos’è la Dieta Chetogenica e a chi è utile. Oggi, continuando la lettura, vi illustriamo un esempio di menù giornaliero per la Dieta Keto.

Premettiamo che il seguente articolo ha lo scopo esclusivamente informativo e non vogliamo sostituirci al parere di figure professionali come medici, nutrizionisti o dietisti.

Dieta Chetogenica: cos’è?

Per Dieta Ketogenica (o Chetogenica) si intende una dieta che produce corpi chetonici (un residuo metabolico della produzione energetica).

La dieta chetogenica è un programma nutrizionale basato sulla riduzione dei carboidrati alimentari; ciò obbliga il nostro organismo a produrre autonomamente il glucosio necessario alla sopravvivenza e ad aumentare il consumo energetico dei grassi contenuti nel tessuto adiposo.

Dieta chetogenica cosa mangiare e cosa no

Non esiste un solo tipo di dieta cheto ma tutte hanno come base uno schema essenziale che comporta drastica riduzione di carboidrati, grandi quantità di grassi e moderate di proteine. L’organismo ha bisogno comunque di alcuni zuccheri e quindi questi sono concessi seppur nel limite massimo di 20-50 grammi al giorno, che vanno assunti da alimenti a basso indice glicemico.

Quindi niente pane, pasta, riso o cereali, legumi o bibite, frutta con moderazione, mentre si da via libera alle verdure così come ai grassi e alle proteine. La dieta chetogenica standard (nota con l’acronimo SKD) è quella più impiegata e prevede il seguente rapporto di macronutrienti da assumere ogni giorno: 75% di grassi, 20% di proteine e 5% di carboidrati.

Dieta chetogenica esempio Menù

La dieta chetogenica si basa essenzialmente su 3 concetti:

  • Riduzione dei carboidrati semplici e complessi;
  • Incremento quantitativo e percentuale (quindi assoluto) dei grassi, e solo percentuale delle proteine;
  • Produzione di corpi chetonici.

Lunedì
Colazione: Yogurt intero (2 vasetti), piccolo panino con prosciutto cotto
Pranzo: merluzzo, melanzane arrostite (circa 300 grammi), 1 mela piccola
Cena: pollo (200 gr), insalata, 1 frutto piccolo

Martedì
Colazione: latte vaccino intero (una tazza ca 200 ml), 1 fetta di pane con burro
Pranzo: braciola di maiale (200 gr), zucchine (300 gr), 1 frutto piccolo
Cena: tacchino (250g) insalata mista con pomodori, piccolo frutto

Mercoledì
Colazione: latte intero e ciotola frutti rossi
Pranzo: gamberoni (250 gr), spinaci, piccolo frutto
Cena: omelette, radicchio, piccolo frutto

Giovedì
Colazione: yogurt intero con muesli frutta secca
Pranzo: insalata di pomodori (200 grammi) ricotta (150 gr. circa),  frutto
Cena: orata, lattuga,  frutto

Venerdì
Colazione: pudding di semi di chia (1 porzione)
Pranzo: insalata di polpo, carciofi, frutto
Cena: pesce al forno, bieta all’agro, olio evo, frutto

Sabato
Colazione: latte intero e 2 fette biscottate
Pranzo: bistecca di manzo, funghi, frutto
Cena: scaloppine al limone, broccoletti ripassati in padella, frutto

Domenica
Colazione: yogurt intero con frutti rossi freschi
Pranzo: lombo di vitello con funghi, frutto
Cena: salmone, cavolfiore, frutto

Dieta chetogenica: perplessità

La dieta chetogenica risulta un metodo piuttosto estremo, tuttavia, come dimostrano molti studi clinici, talvolta è necessario agire in maniera rapida sull’obesità per salvaguardare la salute del paziente critico e ricorrere a questa tipologia di dieta che come abbiamo visto ha un menu settimanale abbastanza scompensato.

La dieta chetogenica, come detto anche nel precedente articolo, può favorire la manifestazione di alcuni sintomi come affaticamento, malori di vario genere, disidratazione e talvolta anche alterazioni dell’umore. Per questo consigliamo sempre di affidarsi ad un parere di un medico o nutrizionista.

Dieta Keto: tempi

La dieta chetogenica NON può e NON dev’essere praticata a lungo e, qualora si decida di intraprenderla, sarebbe opportuno rammentare che è necessario alternare periodi di chetogenesi a giorni di ripristino delle scorte di glicogeno. L’organismo, soprattutto il tessuto nervoso, necessita di circa 180g/die di carboidrati per funzionare in maniera efficace ed efficiente.

Dieta Chetogenica: Integratori

Sul mercato è possibile trovare Integratori Alimentari a base di grassi il cui compito è quello di velocizzarne il consumo in modo da avere un fisico in forma. Presto ne parleremo in un prossimo articolo.

Serena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.